Gv 20, 1-18;

-- (riflessione di p.Sergio Bastianel SJ) --

Ho visto il Signore

Cara Maria di Magdala, non potrai dimostrare a nessuno quello che dici. Però tu lo sai.

Lo sa lui che ti ha voluto incontrare così e ti ha affidato di andare e dire questo. Stai dicendo che quel Gesù che tu e chi ti ascolta avete conosciuto e seguito e visto morire ammazzato e visto sepolto, lui è il Signore. Lo dici perché lo hai visto, si è fatto riconoscere da te, ti ha parlato, ti ha mandato a confermare i suoi amici.

Cara Maria, chi ti crederà?

Capisco: lo sa chi ti ha mandato, tu vai sulla sua parola. Questo andare e dire è diventato la tua vita, è la tua relazione con Gesù come egli ti ha donato di viverla. Però vai sulla sua parola ma usando le tue parole… La mia fantasia mi fa immaginare tremante la tua voce mentre dici: ho visto il Signore. Ma non ti trema per paura la voce, ti trema perché sai che è più grande di te quello che dici, e non è da te ma da chi hai incontrato. Mi sembra di capire che le parole tue abbiano evocato in chi ti ascoltava parole altre dalle tue, quelle di Gesù il Signore. E anche in questo si rivela che lui è il Signore.

Facciamo una cosa, Maria di Magdala: chiedilo anche tu con noi al Signore, anche per noi oggi, che ci faccia succedere qualcosa di simile a quello che ha fatto con te, che possiamo dire “Ho visto il Signore”, che non abbiamo paura di dirlo con parole nostre, che lasciamo parlare lui attraverso di noi. Così possiamo continuare a vivere e dire la risurrezione di Gesù.

Abbiamo 66 visitatori e nessun utente online